News

Oneri contributivi: Obbligo di versamento e risarcimento del danno previdenziale

III. Cassazione Civile, Sezione Lavoro, Sentenza n. 6478 del 16/3/2018

21/03/2018

La domanda relativa al versamento dei contributi previdenziali e quella invece diretta ad ottenere il danno da mancato versamento dei contributi attengono a due concetti giuridicamente distinti. Con la prima viene richiesta la diretta condanna del datore di lavoro al versamento dei contributi all'ente previdenziale in ragione della esistenza di un rapporto di lavoro sottostante e dell'obbligo disposto dall'art. 2115 cc; la domanda di risarcimento del danno trova invece sempre origine in un rapporto di lavoro , ma può essere azionata dal lavoratore solo nei casi in cui - secondo quanto previsto dall'art. 2116 cc - le istituzioni di previdenza ed assistenza non siano tenute a corrispondere, in tutto o in parte, le prestazioni per mancata o irregolare contribuzione. In tal caso il datore di lavoro è responsabile del danno previdenziale, eventualmente arrecato.


07/09/2018

Trattamento economico aggiuntivo attribuito al lavoratore all'estero

Cassazione Civile, Sezione Lavoro, Ordinanza n.21520 del 31.8.18.

LEGGI DI PIU’

10/08/2018

Assegni per il nucleo familiare: funzione assistenziale, prestazione essenziale

Corte d’Appello di Brescia, sez. Lavoro, sentenza n. 296/2018; depositata il 16 luglio

LEGGI DI PIU’

27/07/2018

Principio di necessaria corrispondenza tra addebito contestato e addebito posto a fondamento della sanzione disciplinare

Cassazione Civile, Sezione Lavoro, sentenza 19023 del 17.07.2018.

LEGGI DI PIU’
© 2014 DeFusco&Partners